CERCO CASA CON LO SMARTPHONE: LA NUOVA TENDENDA DEL MERCATO IMMOBILIARE

0

Sono sempre più numerosi gli italiani utilizzano uno smartphone per  la ricerca di una camera da affittare o di una casa da  comprare. Le app iniziano ad invadere il settore immobiliare. Una fusione, quella tra il mondo dei servizi mobile e il composito universo di affitti e compravendite di case e immobili, che possiamo facilmente comprendere alla luce dei dati che riguardano questi due settori in continua evoluzione.
Da una parte abbiamo le app, amatissime dagli italiani, tra i quali il 28 % possiede uno smartphone. Di questi il 47% accede a internet quotidianamente dal suo cellulare, il 90% cerca informazioni locali sul telefono, l’82% cercano informazioni e servizi con il proprio dispositivo, e il 25% ha effettuato un acquisto tramite il suo cellulare. Dall’altro 35 mila aziende immobiliari che investono in media fra i duemila e i tremila  euro in marketing al mese., un mercato la cui grandezza si può stimare in 500 milioni di euro e la cui quota web oscilla fra il 30 e il 40 per centro.
Le aziende immobiliari stanno reagendo in modo rapido e innovativo a questo nuovo diluvio digitale, che ha il suo motore centrale nei servizi per la telefonia mobile. E se da una parte è diventato necessario creare una versione adatta per la navigazione su smartphone dei siti immobiliari, che consenta a tutti di poter scorrere gli annunci e fare le ricerche in modalità mobile, è altrettanto vero che negli ultimi mesi gli utenti interessati alla ricerca di una casa e di una camera su smartphone sono diventati sempre più numerosi. Ciò ha portato alla necessità di creare dei tools e degli strumenti utili per questo nuova modalità di fruizione. Ecco che dal connubio tra universo mobile e universo immobiliare iniziano a comparire e a diffondersi le app dedicate alla ricerca di case, camere, e immobili di ogni tipo, su smartphone.
L’app che ha fatto da apripista in questo settore, nonché quella di maggior successo, è stata realizzata da Immobiliare.it, che sta ricevendo un notevole riscontro in termini economici. Con questa applicazione è possibile ricercare annunci immobiliari su tutto il territorio italiano: appartamenti, ville, garage, negozi ed uffici. Ma il suo vero punto di forza non è la ricerca tradizionale, ma la geolocalizzazione che permette all’utente di trovare gli immobili disponibili più vicini alla propria posizione. Ogni annuncio è corredato da scheda con foto, informazioni, caratteristiche e riferimenti delle agenzie immobiliari o dei privati proponenti, con collegamento diretto via telefono o  mail.
Anche Casa.it e Tecnocasa hanno realizzato due app dedicate a chi cerca casa su smatphone. Entrambe sfruttano la possibilità offerta dalla navigazione mobile di localizzare l’utente e gli immobili, in modo da offrire una ricerca specifica su un quartiere piuttosto che un altro. Inoltre dispongono di uno strumento per salvare direttamente sul dispositivo in uso gli annunci preferiti dagli utenti.
Easystanza.it, invece, ha realizzato una versione del sito, dedicata a chi cerca una camera in affitto o possiede un appartamento da condividere, per chi vuole effettuare la ricerca tramite smartphone. Versione che consente una navigazione facile e veloce e di registrarsi al sito effettuando solo due passaggi, con un layout riadattato ma che rispecchia lo stile del sito principale in tutte le sue funzionalità.
La ricerca di una casa da acquistare o di una camera da affittare richiede un impegno sistematico e continuo, che spesso può richiedere mesi, e nel caso di acquisto anche anni. C’è da chiedersi quindi perché il numero di utenti che cercano casa su smartphone  sia in così forte crescita. Bisogna inoltre considerare che cercare casa è considerato da tutti un vero e proprio stress. Farlo avendo a disposizione uno strumento a “portata di tasca” é senza dubbio un modo ideale per sfruttare i tempi morti, dalla fila alla posta, al tragitto sui mezzi pubblici, alleggerendo lo stress grazie la vena ludica che gli smartphone hanno nella loro stessa natura. Per comprendere inoltre il successo delle app immobiliari non possiamo inoltre sottovalutare i due punti forti: la geolocalizzazazione e le ricerche personalizzate, che da qui a breve rafforzeranno di certo il potere di questi nuovi strumenti per la ricerca della casa perfetta.

Leave A Reply